Notizie

Notizie

Il Consiglio di Amministrazione di Infratel Italia S.p.A nella seduta del 18 febbraio scorso ha approvato la proposta di aggiudicazione per la gara avente ad oggetto la “Fornitura di servizi di connettività Internet a banda ultralarga presso sedi scolastiche sul territorio italiano, compresa la fornitura di fibra ottica in accesso e di servizi di gestione e manutenzione”.

Il Piano scuole intende dotare le sedi scolastiche di servizi di connettività a banda ultralarga fino a 1 Gbit/s in download e banda minima garantita pari a 100 Mbit/s simmetrici. Il Piano prevede il collegamento di circa 34.000 scuole su tutto il territorio nazionale.

Lotto 7 – Marche, Abruzzo, Molise, Puglia – Aggiudicato a TIM S.p.A.

Importo a base di gara: euro 40.221.886,00

Importo offerto: euro 39.841.441,00

Oltre a oneri di sicurezza: euro 380.445,00

Importo finale totale offerto: euro 40.221.886,00

Nei termini di legge, a valle dei controlli previsti, Infratel Italia provvederà a sottoscrivere i contratti con gli aggiudicatari per partire al più presto con le opere di infrastrutturazione previste.

Notizie

NOTA INFORMATIVA RIVOLTA ALLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI 

Piattaforma regionale dei PAGAMENTI PER GLI ENTI

Regione Abruzzo ha aderito al sistema nazionale PagoPA per i pagamenti informatici a favore delle pubbliche amministrazioni: PagoPA è la piattaforma di interconnessione gestita ad oggi dalla società PagoPA SpA, società interamente partecipata dallo Stato e vigilata dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, che mette in rete PA e prestatori di servizio di pagamento, garantendo elevati standard di sicurezza e omogeneità.

La Regione Abruzzo ha adottato il ruolo di intermediario per le PA abruzzesi attraverso l’ARIC (Agenzia Regionale di Informatica e Committenza), per gli enti aderenti, gli adempimenti normativi e tecnici e le interazioni con il Nodo nazionale, favorendo economie di scala. Qui di seguito vengono descritte le modalità operative e amministrative di adesione, si evidenzia che l'adesione non richiede compartecipazione finanziaria a carico degli Enti.

La Regione Abruzzo attiva su pagoPA servizi di pagamento online sia come Ente beneficiario sia come Ente intermediario di altri enti abruzzesi. Il pagamento di tali servizi può essere effettuato attraverso il canale di pagamento preferito tra quelli presenti nell'elenco di prestatori di servizi di pagamento aderenti a pagoPA (banche, Poste, istituti di pagamento e di moneta elettronica). Il pagamento può essere effettuato in diverse modalità tra cui la carta di credito. I costi per le commissioni applicate dai prestatori di servizi di pagamento sono esposti chiaramente e si potrà usufruire delle condizioni contrattuali della propria banca, se questa è presente su PagoPA (consulta l'elenco dei prestatori di servizi di pagamento disponibili).

Numerosi servizi sono già attivi sulla Piattaforma regionale dei pagamenti sia per l’Ente Regione Abruzzo che per gli Enti intermediati (Comuni, Enti strumentali regionali, ASL, …). Si citano ad esempio i seguenti: tributi, oneri e servizi di Regione Abruzzo, ticket sanitario (ASL 02 Lanciano/Vasto/Chieti, ASL 01 Avezzano/Sulmona/L'Aquila, Azienda Sanitaria Locale 4 TERAMO), mensa scolastica (per diversi Comuni), trasporto scolastico (per diversi Comuni), diritti SUAP (per diversi Comuni), pagamenti vari verso gli altri Enti intermediati.

Regione Abruzzo, oltre a un supporto amministrativo per gli adempimenti nei confronti del sistema nazionale, mette a disposizione per gli enti che aderiscono alla piattaforma regionale: il supporto tecnico per l'attivazione dei servizi, una piattaforma informatica di back-office per la gestione dei pagamenti che può essere utilizzata a diversi livelli di integrazione (semplice fruizione via web o integrazione strutturata nei sistemi gestionali dell'ente), lo sportello regionale dei pagamenti digitali che permette alle pubbliche amministrazioni regionali di rendere disponibili a cittadini e imprese i propri pagamenti sia con avviso che senza avviso

L’ARIC è delegata, in nome e per conto di Regione Abruzzo e di tutti gli Enti da essa intermediati, a effettuare - di concerto con l'ente intermediato - ogni comunicazione tecnica/operativa a PagoPa SpA inerente l'attivazione e la configurazione dei servizi e le eventuali modifiche e/o aggiornamenti che dovessero intervenire, nonché a ricevere da PagoPa ogni comunicazione inerente le modalità tecniche di erogazione dei servizi stessi.

La Regione Abruzzo ha confermato, per gli Enti aderenti, la gratuità di fruizione dei servizi di base sopra esposti restano a carico dell'Ente intermediato il costo di integrazione all'infrastruttura regionale e l'eventuale modifica degli applicativi propri dell'Ente per l’utilizzo dei servizi di pagamento verso PagoPA. Per effettuare le integrazioni al sistema regionale i Comuni possono accedere al FONDO INNOVAZIONE.

Le amministrazioni comunali possono accedere all’avviso pubblico per l’assegnazione di fondi per promuovere la diffusione delle piattaforme abilitanti Spid, pagoPA e dell'App IO (AVVISO).

SI evidenzia che all’AVVISO possono aderire anche i Comuni che hanno stipulato (oppure hanno intenzione di sottoscrivere) accordi/convenzioni con la Regione Abruzzo per l’utilizzo delle piattaforme regionali. Il Comune può partecipare all’Avviso Nazionale nonostante abbia affidato i servizi di incasso a un soggetto riscossore pubblico o privato.

Gli enti possono utilizzare la piattaforma regionale dei pagamenti, come intermediario, attraverso i seguenti passi:

- effettuare la scelta dell’intermediario tecnologico “ARIC" - Regione Abruzzo (se non l’hanno già fatto) attraverso il portale delle adesioni utilizzando le apposite credenziali non nominali di primo accesso, se già ricevute da AgID, oppure richiedendole a PagoPa SpA tramite la casella di posta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- scaricare e compilare lo Schema di Convenzione di servizio tra l’ENTE ed ARIC per gli enti con i propri dati (reperibile anche sul sito di ARIC – sezione Pagamenti elettronici) e il documento piano delle attività

- eventualmente approvare lo Schema di Convenzione con gli opportuni atti interni

- sottoscrivere lo Schema di Convenzione digitalmente

- trasmettere lo schema di Convenzione sottoscritto digitalmente ad ARIC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (ARIC ritrasmetterà la Convenzione sottoscritta anche dal rappresentante legale dell’Agenzia all’Amministrazione)

Prime indicazioni tecniche di riferimento per l’adesione al servizio di PagoPA regionale.

Per poter censire gli enti all’interno del portale PagoPA della Regione Abruzzo sono richiesti i seguenti dati: Id Dominio, Ragione Sociale, Indirizzo, Numero civico, CAP, Località, Provincia, Nazione, Email, PEC, Telefono, Fax, Indirizzo web, Codice interbancario, AuxDigit, Codice di segregazione, Autorizzazione stampa PT, Logo in B/N, Elenco degli IBAN utilizzati, specificando se postali o bancari, Elenco dei servizi da attivare con relativi IBAN associati

Ogni Ente dovrà aver indicato ARIC come intermediario nel proprio pannello di gestione AGID

Una volta censito l’Ente con i relativi servizi, i cittadini potranno liberamente effettuare le operazioni di pagamento sul portale pubblico della Regione, mentre ogni Ente potrà monitorare e gestire lo stato dei pagamenti e delle riconciliazioni dal pannello di gestione nella sezione riservata del portale PagoPA della Regione.

Nel caso in cui un Ente disponga già di un proprio portale dei pagamenti e voglia integrarsi con il sistema di gestione della Regione, oltre alle informazioni sopra indicate dovrà fare richiesta di un Certificato per Utenza Applicativa, con cui potrà accedere ai WebService predisposti per l’integrazione.

Per una panoramica dei WebService integrabili è possibile consultare questo link:

https://govpay.readthedocs.io/it/latest/integrazione/api/index.html

Sarà fornita assistenza per eventuali problematiche di integrazione dal personale dell’ARIC e della Regione Abruzzo.

 

Si allega la lettera di richiesta adesione alla Piattaforma dei pagamenti della Regione che i singoli Comuni possono sottoscrivere ed inviare per PEC al Dipartimento della Regione Abruzzo:

LETTERA ADESIONE COMUNI A PIATTAFORMA REGIONALE

 

Notizie

Si ricorda che il decreto legge n. 76/2020 ha fissato per le pubbliche amministrazioni la data del 28/02/2021 quale termine per adempiere alle seguenti misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale:

- utilizzo esclusivo delle identità digitali (SPID), della carta d'identità elettronica e della Carta Nazionale dei Servizi quali strumenti di identificazione dei cittadini che accedano ai servizi on-line;

- obbligo di rendere fruibili i servizi in rete tramite applicazione su dispositivi mobili attraverso il punto di accesso telematico (app IO);

- obbligo per i prestatori di servizi di pagamento abilitati di utilizzare esclusivamente la piattaforma PagoPA per i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni.

L’obiettivo della Regione, soprattutto in questa fase molto delicata, è quello di fornire adeguato supporto ai Comuni nel complesso processo di trasformazione digitale e nel rispetto delle scadenze imposte dai decreti ministeriali. Per agevolare l’assolvimento di tali obblighi si ricorda che l’ARIC, in qualità di intermediario tecnologico della Regione Abruzzo, mette già a disposizione degli Enti locali del territorio in forma gratuita la piattaforma regionale dei pagamenti on line e la Regione può assolvere l’onere per il Comune dell’adesione al sistema SPID attraverso la propria piattaforma di autenticazione.

Proprio in questi giorni è stato pubblicato un avviso di carattere nazionale, da parte del Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, attraverso il quale i singoli Comuni potranno partecipare per co-finanziare le loro iniziative di adeguamento alle norme in parola.

Pertanto se sei un amministratore comunale, alla luce delle imminenti scadenze normative e della possibilità di poter fruire del supporto tecnico regionale, puoi contattarci all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Notizie

La Banda ultra larga finanziata con i fondi europei del Fesr e le sue ricadute sulle attività legate alle piattaforme dell’accesso al lavoro, finanziate con l’Fse, costituisce il tema per riflettere sul modello di sviluppo di cui l’Abruzzo intende darsi per affrontare la nuova programmazione 21-27.

L’evento annuale di comunicazione sui fondi europei “L'Europa innova l'Abruzzo, La transizione digitale per la crescita delle persone, della comunicazione, del lavoro, della coesione”, previsto per venerdì 18 dicembre a partire dalle ore 9.30 su zoom (https://us02web.zoom.us/j/82060804577?pwd=d2prbGNMa25LTzM0SnpYUFdPMHJ5Zz09), convoca il Governo regionale, i dirigenti,  il territorio e i testimoni del cambiamento sulla qualità delle scelte da sostenere con le risorse europee, per fornire al sistema Abruzzo, ed in particolare al sistema imprenditoriale, basi solide per un definitivo rilancio.

Ricco di interventi il programma dell’evento, che è anche una occasione di formazione per i giornalisti, per scoprire il presente ed il futuro della regione. Il programma prevede in apertura lo storytelling “La crescita corre sulla fibra”, quindi gli interventi di Emanuela Grimaldi, capo Dipartimento Presidenza; Fabrizio Bernardini, capo Dipartimento Risorse; Marco Pasini, regional manager Abruzzo e Molise di Openfiber;  Carmine Cipollone, dirigente Servizio Autorità di Gestione Unica Por Fesr-Fse 2014-2020;  Pietro Quaresimale, assessore al Lavoro e alla Formazione; Luigi Nigri, Commissione Europea DG. Politica Regionale e Urbana;  Adelina Dos Reis, Commissione Europea DG. Occupazione, Affari Sociali e Inclusione; Guido Quintino Liris, Assessore all’Informatica e ai Sistemi territoriali della conoscenza;  Giuseppe Savini, presidente di ARAP; Fabio Graziosi, professore ordinario di Telecomunicazioni Univaq.

Nella sessione delle testimonianze è previsto anche un confronto a due voci tra il presidente dell’Ordine dei Giornalisti, Stefano Pallotta, e il presidente nazionale dell’associazione Pa social, Francesco Di Costanzo.

Le conclusioni sono affidate al presidente Marco Marsilio. Coordina i lavori Antonella Tollis responsabile Ufficio comunicazione fondi europei e nazionali.

L’evento è diretto in diretta streaming sul portale regionale.

Notizie

A soli 20 giorni dall'annuncio dl progetto “Implementazione ed ammodernamento delle infrastrutture tecnologiche legate ai sistemi di prenotazione elettronica per l’accesso alle strutture sanitarie della Regione Abruzzo” predisposto dall’Aric (l'Agenzia Regionale di Informatica e Committenza), di concerto con il Servizio Informatica e Statistica e il Servizio Flussi Informativi e Sanità Digitale della Giunta Regionale i primi servizi sono on-line.

"ABRUZZO SANITA' ONLINE" e' la nuova piattaforma che consentirà a tutti i cittadini di accedere a funzioni digitali e sostituire così le funzioni classiche di "sportello". Questo consentirà di snellire le procedure, risparmiare tempo e ridurre gli accessi in presenza nelle strutture sanitarie.

E' già disponibile il primo servizio on line: "Il mio medico di fiducia", una funzione che offre una risposta immediata alle tante istanze avanzate dai cittadini. Con l'utilizzo di SpID o l'iscrizione alla piattaforma attraverso una procedura semplice e certificata, sarà possibile scegliere il Medico di Medicina Generale ed il Pediatra di Libera Scelta senza recarsi alla ASL.

Il servizio sarà utilizzabile da tutti i cittadini maggiorenni domiciliati in Abruzzo ed iscritti a "ABRUZZO SANITA' ONLINE", che potranno così:

A. Scegliere personalmente un nuovo medico

B. Selezionare il pediatra per un minore

C. Selezionare un nuovo medico per un maggiorenne

D. Ottenere informazioni sugli orari e posizione degli studi medici (se inseriti dal MMG/PLS)

E.  Stampare il tesserino sanitario contenente i dati del medico

F. Effettuare ricerche sui medici e pediatri che operano nel territorio regionale

Questo consentirà

- Di contare su uno sportello "virtuale" aperto in modo continuativo, senza interruzionI

- Controllare e gestire facilmente la propria situazione assistenziale, senza recarsi all'ASL

- Effettuare le operazioni di prima scelta e cambio medico, personalmente senza recarsi agli sportelli ASL, direttamente da PC, smartphone e tablet

La nuova piattaforma, nei prossimi mesi, si arricchirà di altri servizi digitali come le prenotazioni, le esenzioni ed altri servizi che saranno attivati per rendere sempre più Smart e vicina ai cittadini la Sanità regionale.

VAI AL SERVIZIO "ABRUZZO SANITA' ONLINE"

Ultime notizie

shithd.com
pornjav.org
bdsm-slave.org
scatlife.net
Torna all'inizio del contenuto
shithd.com
pornjav.org
bdsm-slave.org
scatlife.net