Notizie

Notizie

Il Grande Progetto BUL che vede coinvolti 192 comuni della Regione Abruzzo nel mese di Agosto vede la chiusura dei cantieri in 23 comuni della Regione Abruzzo.

I comuni in cui si sono completati i lavori sono (sarà avviato il collaudo non appena sarà disponibile il PCN "Punto di Consegna Neutro" di appartenenza): Arsita, Calascio, Carapelle Calvisio, Castelvecchio Calvisio, Colledimacine, Corvara, Fallo, Lettopalena, Molina Aterno, Montazzoli, Montebello di Bertona, Montebello sul Sangro, Monteferrante, Montelapiano, Montenerodomo, Ofena, Pennadomo, San Pio delle Camere, Sant'Eufemia a Maiella, Santo Stefano di Sessanio, Taranta Peligna, Vicoli e Villavallelonga.

Allo stato attuale sono in esecuzione 87 cantieri in altrettanti comuni della Regione Abruzzo.

Vai alla MAPPA del Grande Progetto BUL

 

BUL

Notizie

Il data center CTAQ della Regione Abruzzo, localizzato presso la sede di Palazzo Silone a L'Aquila, è stato ufficialmente dichiarato dall’Agenzia per l’Italia Digitale candidabile all’utilizzo da Polo Strategico Nazionale (PSN). La conferma è arrivata da AgID, che ha concluso la prima fase di analisi delle risposte pervenute al sondaggio lanciato nel 2018 e indirizzato a tutte quelle realtà pubbliche in possesso di un proprio data center.

L’iniziativa rientra nel “Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione”, lanciato da AgID per cambiare il volto del Paese e favorire la trasformazione digitale dell’Italia: dalla PA ai cittadini, dalle imprese al mondo della ricerca.
Ora parte una nuova fase del processo di selezione, che porterà in autunno a percorsi di verifica che AgID effettuerà con audit mirati nelle realtà candidate. Fino ad arrivare alle nomine definitive delle infrastrutture che diventeranno il cuore dell’Italia digitale.

Il data center della Regione Abruzzo è ad oggi candidabile ad essere uno di questi.

Notizie

Facendo seguito all'incontro del 4 giugno, inerente le condivisioni delle azioni da mettere in campo per la semplificazione autorizzativa per il grande progetto di banda ultra larga della Regione Abruzzo, dato che il progetto coinvolge più Enti è stato deciso di utilizzare lo strumento della conferenza dei servizi decisoria simultanea sincrona con riunione.

Così come previsto dall'art. 88 del D.Lgs. n. 259 del 2003 l'istanza di autorizzazione sarà presentata dalla società Infratel Italia SpA allo sportello unico individuato nel Comune di Pizzoli (per i Comuni di Collelongo, Raiano, Scoppito, Magliano de' Marsi, San Vincenzo Valle Roveto, Canistro, Civitella Roveto, Oricola, Pizzoli, Barete e Tornimparte) e nel Comune di Castel di Sangro (per i Comuni di Opi, Cocullo, Pescasseroli, Acciano, Rivisondoli, Carsoli, Castel di Sangro, Cappadocia e Cansano).

BUL

Notizie

Presso l'Associazione Sangro Aventino, a Santa Maria Imbaro (Chieti), si è svolto un primo incontro organizzato dalla Regione Abruzzo e dall'AgID (L'Agenzia per l'Italia Digitale) per illustrare alle amministrazioni locali, il processo di qualificazione dei servizi cloud e le azioni messe in campo per l'Agenda Digitale.

In tale occasione sono state presentate, ad alcune amministrazioni locali, le iniziative strategiche del Piano triennale 2019-2021 che attraverso il cloud pubblico rivoluzionano il modo di concepire i processi di erogazione dei servizi.

Sono intervenuti tra gli altri, Adriana Agrimi, Dirigente responsabile Area trasformazione digitale, AgID, Domenico Lilla, responsabile ufficio Agenda Digitale, Luciano Cococcia, responsabile ufficio infrastrutture tecnologiche, gestionali e geografiche e Giovanni Rellini Lerz, responsabile servizio razionalizzazione ICT della PA, AgID

I servizi per la realizzazione del Cloud Enablement Program (CEP) regionale sono:

Formazione e Comunicazione: formazione ai referenti delle Amministrazioni sui servizi Cloud (IaaS, PaaS, SaaS) e sul loro utilizzo. Coinvolgimento degli enti territoriali e supporto AgID alla regione per realizzare Centro di Competenza Territoriale

Assessment iniziale: delle infrastrutture e delle applicazioni as is con individuazione delle criticità ed interdipendenze

Progettazione del processo di migrazione: piano di migrazione, individuazione delle architetture, strategie di migrazione per le diverse applicazioni, servizi cloud ad hoc e tempi di esecuzione

Esecuzione della migrazione: l’Amministrazione esegue quanto programmato nella fase di progettazione, attuando la migrazione sui servizi cloud delle applicazioni, oggetto dell’assessment iniziale e con il supporto e la supervisione di AgID

Assistenza alla fase esecutiva: supporto all’avvio nell’erogazione dei servizi Cloud, affiancamento all’esecuzione delle attività ed analisi dei risultati con supporto post-migration

PTSANGRO

Notizie

La Regione Abruzzo, in collaborazione con AgID, sta avviando una serie di iniziative sul territorio regionale abilitanti i servizi in fase di dispiegamento. Tale iniziativa è stata presentata il 15 maggio al ForumPA nell'ambito della sessione plenaria dei RDT (Responsabili per la Transizione al Digitale della PA) alla presenza dei responsabili del servizio Sistema Informativo Regionale.

La prima azione congiunta che sarà attuata sul territorio regionale prevede una disseminazione ed un confronto con le amministrazioni locali sul tema del Cloud Enable Program (CEP): la Regione Abruzzo avvia e delinea un percorso di efficienza e di evoluzione al Cloud in coerenza con il modello strategico del programma nazionale di abilitazione al Cloud previsto dal piano triennale nell’informatica della PA.

 

Nel dettaglio i servizi per la realizzazione del Cloud Enablement Program (CEP) regionale sono:

Formazione e Comunicazione: formazione ai referenti delle Amministrazioni sui servizi Cloud (IaaS, PaaS, SaaS) e sul loro utilizzo. Coinvolgimento degli enti territoriali e supporto AgID alla regione per realizzare Centro di Competenza Territoriale

Assessment iniziale: delle infrastrutture e delle applicazioni as is con individuazione delle criticità ed interdipendenze

Progettazione del processo di migrazione: piano di migrazione, individuazione delle architetture, strategie di migrazione per le diverse applicazioni, servizi cloud ad hoc e tempi di esecuzione

Esecuzione della migrazione: l’Amministrazione esegue quanto programmato nella fase di progettazione, attuando la migrazione sui servizi cloud delle applicazioni, oggetto dell’assessment iniziale e con il supporto e la supervisione di AgID

Assistenza alla fase esecutiva: supporto all’avvio nell’erogazione dei servizi Cloud, affiancamento all’esecuzione delle attività ed analisi dei risultati con supporto post-migration

 

Al fine di avviare le attività per il progetto del Cloud Enable regionale saranno rese disponibili a breve una serie di date per il coinvolgimento degli enti territoriali attraverso incontri specifici sul territorio.

 

Ultime notizie

Torna all'inizio del contenuto