In primo piano

La Regione Abruzzo ha avuto il compito di acquisire e gestire la Rete di Stazioni Permanenti per fornire il servizio su tutto il territorio regionale.

La Rete di stazioni permanenti della Regione Abruzzo è costituita da 16 stazioni permanenti GNSS, coordinate da un centro di controllo ed elaborazione dati, finalizzata alla fornitura di dati GNSS per il posizionamento in post-processamento tramite l’interrogazione via telematica di una banca dati GNSS e per il posizionamento in tempo reale. La scelta dei siti in cui installare le stazioni permanenti è stata fatta tenendo conto di alcuni criteri ritenuti irrinunciabili:

- al fine di fornire migliori garanzie di durata nel tempo e comodità di accesso in caso di interventi di manutenzione, l’edificio ospitante doveva appartenere alla Regione Abruzzo o, in subordine, ad altri Enti Pubblici o al Corpo Forestale dello Stato;

- i siti dovevano essere posizionati il più possibile in prossimità del confine regionale, in modo da coprire la maggior parte possibile del territorio e mediamente interdistanti non più di 50 Km, tranne che nelle zone a ridosso dei due principali massicci montuosi dove si era ritenuto utile ridurre l’interdistanza a 30Km;

- presenza di linee di trasmissione dati sufficientemente veloci e stabili da garantire l’assenza di latenza e la connessione continuativa al centro di controllo; questo obbiettivo è stato parzialmente raggiunto con la realizzazione, dove non era ancora disponibile la connessione ADSL/HDSL, di collegamenti tipo CTN dedicati esclusivamente al traffico dati generato dalle stazioni permanenti;

- esecuzione con esito positivo, a cura della ditta appaltatrice, di test di misura della durata di 24 ore da eseguire in prossimità dei punti in cui sarebbe stata installata l’antenna per evidenziare la presenza di eventuali fonti di disturbo che avrebbero potuto pregiudicare la qualità del dato prodotto.In base ai criteri suddetti, sono stati individuati dal Servizio per l’Informazione Territoriale e Telematica di 16 siti

 

VAI AL SERVIZIO

Torna all'inizio del contenuto