CONSULTAZIONE PUBBLICA
Regione
Abruzzo
Agenda
Digitale

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Non viene fatto uso di cookie per le informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati cookie persistenti di alcun tipo ovvero sistemi per il tracciamento utenti. Se vuoi consultare la cookie policy clicca sul link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra pagina sui cookie policy.

AREE BIANCHE CONSULTAZIONE DEL 2015

Infratel Italia ha svolto la consultazione pubblica periodica per l’aggiornamento della mappa della disponibilità di connettività a Banda Ultra Larga offerta dagli operatori di telecomunicazioni, al fine di individuare le aree in cui gli operatori non sono finora intervenuti con i propri programmi di infrastrutturazione né hanno interesse a farlo entro i prossimi tre anni (aree in condizioni di “fallimento di mercato” per gli anni 2016-2017-2018).

La consultazione - che si svolge in conformità al punto 78 degli “Orientamenti comunitari relativi all’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato in relazione allo sviluppo rapido di reti a Banda Larga " (2013C-25/01) è finalizzata a una chiara individuazione delle aree geografiche ammissibili per gli interventi pubblici, ottimizzando l'impiego delle risorse disponibili e riducendo al minimo potenziali distorsioni della concorrenza.

La consultazione è stata avviata l’8 Maggio 2015 mediante pubblicazione sul sito www.consultazioneinfratel.it, dove erano disponibili i questionari e gli shapefile relativi alle 94.645 aree in cui è stato suddiviso il territorio nazionale.

Successivamente, a seguito della pubblicazione dei risultati della prima fase, il 19 Ottobre 2015, è stata aperta una nuova fase (seconda fase) affinché gli operatori potessero ulteriormente confermare, modificare o migliorare i loro piani.

Con riferimento all’architettura di rete impiegata per l'offerta di servizi a banda ultra larga sono state adottate le seguenti definizioni in termini di Unita Immobiliare:

a)    Unità Immobiliare abilitata mediante architettura Fiber to the Node (FTTN): la fibra termina presso un nodo intermedio della rete di accesso su portante fisico (rame) esistente oppure presso un nodo di sistemi di accesso su portante radio;

b)    Unità Immobiliare abilitata mediante architettura Fiber to the Distribution Point (FTTDP): la fibra termina presso un punto di terminazione ottico (Distribution Point) posto a distanza minore o uguale a 50 metri dall'Unità Immobiliare;

c)    Unità Immobiliare abilitata mediante architettura Fiber to the Building (FTTB): la fibra termina presso un punto di terminazione ottico posto alla base dell'edificio che ospita l'Unità Immobiliare;

d)    Unità Immobiliare abilitata mediante architettura Fiber to the Home (FTTH): la fibra termina presso un punto di terminazione ottico interno all'Unità Immobiliare.

 

Link esito consultazione BUL AREE GRIGIE-NERE: Lista Aree GRIGIE-NERE Regione Abruzzo

Link esito consultazione BUL AREE BIANCHE-DIRETTE: Lista Aree BIANCHE-DIRETTE in corso Regione Abruzzo

 

AREE GRIGIE E NERE CONSULTAZIONE DEL 2017

Il Ministero dello Sviluppo Economico (di seguito MiSE) ha dato mandato ad Infratel Italia di svolgere, periodicamente, un’attività di aggiornamento della mappatura particolareggiata e dell’analisi della copertura delle aree del territorio nazionale, già individuate come Aree Grigie e Nere NGA.

Si tratta delle aree in cui gli operatori sono finora intervenuti con i propri programmi di infrastrutturazione o hanno interesse a farlo entro i prossimi tre anni, in linea con i punti 76 e 77 degli “Orientamenti comunitari relativi all’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato in relazione allo sviluppo rapido di reti a Banda Larga ” (2013C-25/01) (di seguito Orientamenti).

Tale attività è svolta anche al fine di stabilire eventuali interventi pubblici previsti nella “Strategia Italiana per la Banda Ultralarga” approvata con deliberazione del Consiglio dei Ministri il 3 marzo 2015.

Infratel ha dato quindi avvio a una consultazione pubblica per l’aggiornamento della mappatura delle Aree Grigie e Nere NGA, individuate in esito alla precedente consultazione svoltasi nel 2015 (di seguito, attuali Aree Grigie e Nere NGA).

In particolare, detto aggiornamento avviene mediante la verifica delle infrastrutture abilitanti un servizio di accesso NGA realizzate o pianificate dagli operatori di cui all’art.1 lett. u) del D.Lgs. n. 259 del 2003 (Codice delle Comunicazioni) (di seguito, operatori).

Si è richiesto pertanto di comunicare, entro il termine indicato nel seguito, i livelli di copertura esistenti nelle attuali Aree Grigie e Nere NGA, nonché i piani di copertura previsti nei prossimi tre anni con riguardo alle suddette aree e segnatamente:

  • copertura al 1° marzo 2017
  • piani al 1° marzo 2018
  • piani al 1° marzo 2019
  • piani al 1° marzo 2020

 

PRESENTAZIONE - consultazione pubblica Aree Grigie e Nere 2017

0
0
0
s2sdefault

Livelli di copertura regionale di U.I. al II TRIM. 2017

LIVELLI DI COPERTURA REGIONALE DI U.I. PREVISIONALI AL 2018