Analisi Swot
Regione
Abruzzo
Agenda
Digitale

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Non viene fatto uso di cookie per le informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati cookie persistenti di alcun tipo ovvero sistemi per il tracciamento utenti. Se vuoi consultare la cookie policy clicca sul link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la nostra pagina sui cookie policy.

ANALISI SWOT AGENDA DIGITALE DELLA REGIONE ABRUZZO

 

Punti di forzaPUNTI DI FORZA

  • Realizzazione di infrastrutture elaborative, applicative e di comunicazioni estremamente performanti e sicure a disposizione di cittadini ed imprese.
  • Portafoglio dei servizi telematici messi a disposizione dalla PA locale, anche in forma aggregata.
  • Utilizzo del canale telematico da parte delle imprese per l’interazione con la PA locale.
  • Trend positivo di abbattimento del Digital Divide.

 

 

 

Punti di debolezzaPUNTI DI DEBOLEZZA

  • Impossibilità di accesso ad internet in banda larga nelle aree interne a scarsa densità abitativa.
  • Limitato utilizzo dei servizi on-line da parte dei cittadini.
  • Scarso livello di investimento, in rapporto al PIL regionale, in ricerca e sviluppo.
  • Bassa percentuale di figure professionali con competenze specialistiche in ambito ICT.
  • Basso utilizzo di soluzioni open-source da parte della PA locale.

 

 

 

Opportunità OPPORTUNITA’

  • Creazione di nuovi posti di lavoro.
  • Digitalizzazione dei contenuti.
  • Potenziamento e razionalizzazione delle infrastrutture ICT.
  • Implementazioni di reti di nuova generazione.
  • Valorizzazione dei prodotti locali attraverso il potenziamento dei servizi telematici del mercato elettronico che offrono le imprese abruzzesi.
  • Sensibilizzazione di cittadini ed imprese alla fruizione di servizi telematici.

 

 

 

MinacceMINACCE

  • Restrizioni di carattere tecnico (produzione di soluzioni non interoperabili) che rallentano l’accesso e la condivisione dei contenuti digitali.
  • Mancanza di coordinamento unitario tale da disperdere le risorse e duplicare gli interventi.
  • Rallentamenti burocratici per il basso livello di finanziamento degli interventi in ambito ICT.
  • Allargamento del divario tecnologico nei confronti di altre realtà europee.
0
0
0
s2sdefault